Etica ambientalista e produzione del pellet possono coesistere?


da Gianclaudio Iannace

Ascolto i talk show politici e la partecipazione di Mauro Corona come opinionista nella trasmissione di Bianca Berlinguer “Carta Bianca” è divertente: la giornalista ne guadagna in simpatia e lui gigioneggia sugli argomenti che divertono il pubblico e che il pubblico si attende da lui, compreso un improbabile corteggiamento del rude montanaro ad una giornalista un po’ rigidina e perbenino.

Politica, battute, commenti, le solite liturgie: Corona è così da sempre, l’uomo della montagna e dell’ambiente, un po’ retorico e un po’ antimoderno.

E invece, con una certa sorpresa, gli ho sentito spesso ripetere una cosa che da lui non mi sarei mai aspettato: Corona ripete, con un certo coraggio, basta con la montagna “monumento”, basta con la intangibilità del bosco, perché il bosco e la montagna sono risorse e bisogna cambiare le leggi che impediscono di tagliare gli alberi e di produrre così, occupazione, aziende, interesse economico intorno a questa risorsa, che pure va tutelata, ed anzi, viene maggiormente tutelata dall’interesse economico che invece, quando viene a mancare, lascia solo abbandono, incendi, fitopatologie.

Non sarebbe stato più facile per lui promuovere una visione rigorosamente ambientalista e dire che non bisogna toccare nulla di ciò che la montagna ci regala?

Bravo Corona!


continua a leggere...

0 visualizzazioni

2018 by Edi

SOS ENERGY Via Trasaghis, 298 Gemona 33013 UD Italy 

info@sosenergy.biz 

 

Prezzi esenti Iva 

  • Grey Instagram Icona
  • Grey YouTube Icona
  • Grey Facebook Icon
  • Grey LinkedIn Icon