L'hydropanel. Sembra un po 'come un pannello solare. Infatti, è in parte solare: le sezioni laterali creano calore utilizzando la tecnologia solare termica (vedi foto, sopra); le due sezioni centrali di ciascun pannello sono piene di celle solari. Quindi genera un po 'di elettricità, sufficiente per azionare i suoi ventilatori, la pompa e l'elettronica. Ma non è per questo che vorresti sul tuo tetto. Il suo scopo è di generare acqua pura, sicura, acqua potabile dall'aria. I suoi creatori dicono che funziona in quasi tutti gli ambienti, sia che si tratti del deserto o della foresta pluviale.

Perché l'acqua? Il fondatore dell'associazione zero massa d'acqua e professore associato dell'Arizona State University Cody Friesen afferma che il sistema idrico oggi affronta tre sfide: una mancanza di trasparenza (di solito non sappiamo da dove proviene o cosa c'è nei tubi lungo il suo percorso), infrastrutture rotte (e questo non è solo un problema nel mondo in via di sviluppo), e disagio (basandosi su acqua in bottiglia per bere).

Friesen, parlando a una commissione del CES questa settimana a Las Vegas, ha riflettuto sull'evoluzione dell'energia solare e delle comunicazioni wireless, e ha deciso di provare a decentrare l'acqua in modo simile.

"Oggi tutti hanno un supercomputer in tasca che può comunicare in modalità wireless", dice, "quindi, se ora costruissi una città, non inseriresti mai fili. Pannelli solari, stessa cosa. La nostra tecnologia consente un analogo salto di infrastrutture per l'acqua. "

La società sta lentamente diffondendo la sua tecnologia per l'uso in situazioni di emergenza e in istituzioni selezionate e alcuni investitori - ha installato matrici di pannelli in due luoghi pubblici a Puerto Rico, dove i locali potevano venire a riempire bottiglie per l'acqua potabile e nelle scuole per rifugiati in Libano, per esempio. Ora ha un certo numero di progetti con comuni nelle comunità sottoservite negli Stati Uniti che hanno infrastrutture inadeguate, ha detto Friesen, ma ha rifiutato di specificare le posizioni.

E Zero Mass Water è ora sul mercato statunitense con $ 4500 sistemi single-household. Il loro lancio negli Stati Uniti a novembre è arrivato in un momento in cui le persone prestano attenzione (in alcuni casi una quantità ridicola) di attenzione all'acqua che bevono e servono. (I portavoce Zero Acqua Massa chiariscono che l'azienda non fa parte della moda "acqua pura". L'acqua grezza comporta acqua non trattata che può contenere batteri non specificati.)

Friesen non vede Zero Acqua di Massa che sostituisce tutta l'acqua in una tipica casa degli Stati Uniti, solo l'acqua potabile. L'azienda afferma che il suo sistema domestico produrrà da 4 a 10 litri di acqua al giorno; durante l'installazione, tale uscita verrebbe inviata a un rubinetto separato al lavandino o al sistema idraulico del frigorifero.

Friesen , scienziata dei materiali, ha fondato la compagnia di batterie zinco-aria Fluidic Energy . Per la sua tecnologia hydropanel, afferma, ha ingegnerizzato materiali proprietari e, a suo avviso, brevettabili che assorbono grandi quantità di acqua dall'aria. ( Vedi la domanda di brevetto qui .) Quindi, gli elementi di riscaldamento solare nel sistema aumentano la temperatura dei materiali, l'acqua viene rilasciata quando si raffredda. Sidnee Peck, portavoce Zero Water, sottolinea che l'idea di generare acqua dall'aria non è nuova, ma i sistemi precedenti utilizzavano un processo basato sul raffreddamento piuttosto che sul riscaldamento. Questo approccio, dice, richiede molta più energia.

Mentre gli idrocarburi Zero Mass Water non possono essere collegati all'infrastruttura idrica, quando possibile si connettono a Internet.

"Stiamo digitalizzando l'acqua", dice Friesen. Cioè, l'azienda può controllare da remoto su ogni pannello installato in tutto il mondo, controllando il suo stato, quanta acqua sta producendo, la purezza di quell'acqua e le condizioni meteorologiche locali. (Ogni pannello è la sua stazione meteorologica, sottolinea Friesen.)

Questo sistema idrico distribuito fa parte di una tendenza, ritiene Friesen. La rivoluzione preindustriale, dice, "vivevamo vite agrarie distribuite. Ora, siamo diventati sempre più centralizzati. Ma le tecnologie attualmente sviluppate porteranno nuovamente a risorse distribuite. Inizieremo a ripensare le città, a ripensare a come ottenere le cose di cui abbiamo bisogno ".

SOURGE produttore acqua sanitaria

€ 4.120,00Prezzo

2018 by Edi

SOS ENERGY Via Trasaghis, 298 Gemona 33013 UD Italy 

info@sosenergy.biz 

 

Prezzi esenti Iva 

  • Grey Instagram Icona
  • Grey YouTube Icona
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icona
  • Grey LinkedIn Icon